Dito a scatto e malattia di De Quervain

La problematica

Il dito a scatto è una condizione fastidiosa caratterizzata dalla difficoltà a una normale flesso-estensione digitale. Talora, dopo una flessione forzata, può essere molto doloroso il ritorno del dito in posizione estesa.

Cosa fare?

Questa condizione, che può coinvolgere tutte le dita e spesso si associa alla sindrome del tunnel carpale, è correggibile in via definitiva grazie ad un intervento chirurgico che prevede la sezione del primissimo tratto del canale digitale, in modo da ampliare lo spazio di scorrimento a disposizione dei tendini flessori. La cicatrice che ne residua è lunga circa 1 cm sul palmo della mano alla base del dito interessato dal processo infiammatorio. La malattia di Dequervain è del tutto simile al dito a scatto, ma coinvolge i tendini del primo comparto estensore, generando forte dolore durante la flessione ulnare del polso. Può persistere un fastidio diffuso al dorso della mano per tutta la giornata. Il trattamento è anche in questo caso chirurgico, e prevede l’incisione della prima puleggia dei tendini del muscolo abduttore lungo e flessore breve del pollice. La risoluzione della sintomatologia richiede in genere qualche giorno.

Info

Regime: Day Hospital
Anestesia: locale
Durata intervento: 20 minuti
Ripresa attività quotidiane: 5 – 7 giorni
Ripresa attività lavorativa: 14 – 15 giorni
Prima doccia: il giorno dopo
Ripresa attività sportiva: 40 giorni
Periodo dell’anno migliore per eseguire l’intervento: indifferente

Per info sui costi

contattami via Messenger grazie all’apposita icona in basso a destra.