Addominoplastica

Addominoplastica

L’addominoplastica è l’intervento che permette di correggere l’eccesso cutaneo addominale (addome pendulo) o un addome prominente. Con questo intervento, infatti, è possibile ridurre il mantello cutaneo e eseguire una plastica della parete muscolare addominale per ristabilire un adeguata continenza e un addome piatto. 

Info utili

All’intervento residuano cicatrici di varia lunghezza, a seconda dell’entità del difetto, generalmente occultabili sotto un costume da bagno non troppo sgambato, e una piccola cicatrice periombelicale, quando è necessario il riposizionamento dell’ombelico. È opportuno chiarire con il Chirurgo quest’aspetto perché gli esiti cicatriziali di un’addominoplastica sono comunque evidenti anche se destinati ad attenuarsi con il passare del tempo. Con questo intervento si possono asportate le smagliature cutanee dei quadranti inferiori dell’addome mentre quelle dei quadranti superiori vengono migliorate per effetto della tensione cutanea. Quando vi è l’indicazione, all’intervento di addominoplastica può essere associato anche un trattamento di lipoaspirazione.

Il risultato

Il risultato è in genere soddisfacente fin dai primi tempi anche se talvolta può essere necessario un ritocco delle cicatrici a distanza di alcuni mesi. Per le donne, è opportuno non programmare l’intervento immediatamente prima o durante il flusso mestruale. È indispensabile indossare giorno e notte la guaina compressiva per almeno 30 giorni (secondo la prescrizione del Chirurgo).